fbpx

Oliviero Toscani

Filters

Showing 19–24 of 100 results

Please add widgets to the WooCommerce Filters widget area in Appearance > Widgets

19-24 of 100 products

  • 250,00550,00

    Biennale – 1993

    Queste fotografie hanno riempito un intero padiglione alla Biennale di Venezia del 1993, edizione diretta da Achille Bonito Oliva che quell’anno impone Oliviero Toscani anche ai sistemi dell’arte. Non si sente il bisogno di scomodare i grandi maestri della storia dell’arte, per dire che queste immagini ha ben poco di scandaloso e provocatorio. Sarebbe addirittura sbagliato, non solo per l’improbabile accostamento del fotografo a Giorgione, Durer, Tiziano, Rubens, Jean Cousin, Joseph Heintz, o per avvicinarci nel tempo a Goya o Hayez, autori di alcuni tra i massimi capolavori di nudo femminile della storia, ma anche e soprattutto perché Toscani ci vuole dire cose diverse. E ancora, è troppo semplice parlare di L’origine du Monde di Gustave Courbet, nonostante questa serie ricordi incredibilmente l’estetica di quella pietra miliare del realismo, persino per le velleità censorie che dal 1866 il dipinto incessantemente ispira (l’ultima volta due anni fa, in Portogallo, venne imposto il sequestro di un libro che lo mostrava in copertina). Sommersi dalla banale volgarità di calendari che proliferano come funghi, questi scatti vengono equivocati, e l’accusa di apologia del pensiero che vede le donne come oggetto, è dietro l’angolo. Niente di più sbagliato. Per la prima volta non si sfrutta il corpo, ma la comunicazione e l’arte, per parlare dell’unicità e della bellezza di donne e uomini, della potenza e del privilegio della libertà, che è il prodromo della naturalezza dei comportamenti umani.
    250,00550,00
    250,00550,00
  • Biglie colorate 1990 Oliviero Toscani foto
    250,00550,00

    Biglie colorate – 1990

    In due mani tutta la gamma dei colori: dal nero al bianco a un’esplosione cromatica fatta di biglie.
    250,00550,00
    250,00550,00
  • 250,00550,00

    Cacas – 1995

    Si può fare una brutta fotografia di una cosa bella e una bella fotografia di una cosa brutta: Oliviero Toscani fotografa dunque escrementi di decine e decine di animali e ci fa un libro dal titolo evocativo “Non è tutto oro quello che luccica”.
    250,00550,00
    250,00550,00
  • 250,00550,00

    Carmelo Bene – 1972

    Il grande Carmelo Bene che rispose con un piccato “c’è qualcosa che non va?” a un Oliviero Toscani stupefatto di vederlo trasandato mentre lo stava fotografando per Vogue Italia.
    250,00550,00
    250,00550,00
  • 250,00550,00

    Cattelan – 2019

    L’artista Maurizio Cattelan mentre “ruba Picasso”: d’altronde fu lui a dire che “i buoni artisti copiano, i grandi artisti rubano”. In occasione del lancio di “Arte Generali”, società che per il colosso mondiale delle assicurazioni si occupa nello specifico delle opere, Toscani firma la campagna immortalando Cattelan, nudo e mentre spicca il volo con la refurtiva.
    250,00550,00
    250,00550,00
  • 250,00550,00

    Cavalli – 1996

    Tra i grandi fotografi è diffusa l’usanza di usare set hollywoodiani, con produzioni costosissime. Per Oliviero Toscani non vale la stessa cosa: questi due cavalli sono del suo allevamento e la componente cromatica è stata presa al balzo per creare l’ennesima, gioiosa campagna. Lo stesso Toscani ha raccontato anni dopo di essere stato preoccupato per giorni per la difficoltà di realizzazione di quella foto: il primo scatto, invece, è stato quello giusto.
    250,00550,00
    250,00550,00
Load More

Resta aggiornato