fbpx
Patonza – 1993

Patonza – 1993

550,001.500,00

Questa fotografia fa parte di una serie esposta alla Biennale di Venezia del 1993. Non si sente il bisogno di scomodare i grandi maestri della storia dell’arte per dire che questa immagine ha ben poco di scandaloso e provocatorio. Sommersi dalla banale volgarità di calendari che proliferano come funghi, questa immagine viene equivocata, e l’accusa di apologia del pensiero che vede le donne come oggetto è dietro l’angolo. Niente di più sbagliato. Questa fotografia è finalmente un inno, in larga scala, alla disinvoltura e all’autenticità delle donne. E l’affinità estetica che più ricorda questa immagine il suo significato, non va cercata nella storia dell’arte (L’origine du Monde di Gustave Courbet), ma nelle prime pagine dei giornali che mostravano, negli anni ’70, cortei infiniti di donne che univano indice e pollice della mano destra con quelli della mano sinistra e alzavano, esultanti, le braccia al cielo.

Clear
COD: OT001-46 Categoria:
000

Questa fotografia fa parte di una serie esposta alla Biennale di Venezia del 1993. Non si sente il bisogno di scomodare i grandi maestri della storia dell’arte per dire che questa immagine ha ben poco di scandaloso e provocatorio. Sommersi dalla banale volgarità di calendari che proliferano come funghi, questa immagine viene equivocata, e l’accusa di apologia del pensiero che vede le donne come oggetto è dietro l’angolo. Niente di più sbagliato. Questa fotografia è finalmente un inno, in larga scala, alla disinvoltura e all’autenticità delle donne. E l’affinità estetica che più ricorda questa immagine il suo significato, non va cercata nella storia dell’arte (L’origine du Monde di Gustave Courbet), ma nelle prime pagine dei giornali che mostravano, negli anni ’70, cortei infiniti di donne che univano indice e pollice della mano destra con quelli della mano sinistra e alzavano, esultanti, le braccia al cielo.

Informazioni aggiuntive

Formato

30×40 cm, 40×50 cm, 50×70 cm, 70×100 cm

Resta aggiornato