fbpx

Bazaar

Oliviero Toscani Tutte le foto

  • 550,001.500,00

    Divisa – 1994

    Durante la guerra dell’ex Jugoslavia, Oliviero Toscani si fa spedire la divisa ancora insanguinata di un soldato croato appena ucciso e diffonde l’immagine per mostrare il concreto risultato della guerra. Divenne l’immagine simbolo dell’orrore bellico, senza mostrare morti, senza mostrare bombe.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Famiglia – 2006

    Nel 2005 Oliviero Toscani dà uno slancio alla discussione sulla regolamentazione delle unioni gay, creando una grande campagna che mostra famiglie con genitori omosessuali.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Donna con cappello – 1973

    Donna Jordan in una fotografia per Vogue, dove Oliviero Toscani ironicamente cita il clichè delle immagini di moda del passato, dove le modelle erano distanti, intoccabili e riservate ai potenti sceicchi.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Federico Fellini – 1975

    Oliviero Toscani ricorda la curiosità di Fellini, che entrava nei cortili delle case di Roma per “sbirciare”. Spesso il regista andava a trovare Toscani quando era a Roma, osservandolo mentre lavorava. Questo ritratto è stato realizzato da Toscani proprio in uno studio della Capitale.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Pesce – 2014

    Quel pesce sotto ghiaccio, che ci ricorda uno di quei divertenti giocattoli di ispirazione ittica che cantano “don't worry be happy”, è uno dei tanti prodotti della catena di supermercati Panorama di cui Oliviero Toscani ha curato la comunicazione: una serie di immagini che ha trasformato la percezione di un supermercato in una sorta di wunderkammern del cibo più che in un esercizio commerciale.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Mano con riso – 1996

    Vedendo questa mano con una manciata di chicchi di riso ci poniamo una domanda: la sta porgendo? La sta semplicemente mostrando? Sta chiedendo aiuto? Il tratto distintivo delle foto di Oliviero Toscani è proprio quello di liberarsi da ogni morale. Le fotografie vanno guardate in silenzio e a differenza di un film, o di un telegiornale, ci costringono a costruire una nostra personalissima trama. Questo fa della fotografia il mezzo espressivo più potente.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Tre bambine linguaccia – 1994

    Tre fantastiche bambine che ci fanno una linguaccia. Questo gesto di sfida, impertinente e divertente allo stesso tempo, arriva dopo che Oliviero Toscani si è visto censurare moltissime immagini: cosa meglio di una linguaccia, per dirci che è solo un arrivederci e che la sua fotografia continuerà a smuovere le coscienze?
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Preservativi – 1991

    Negli anni dove l’AIDS uccideva come non mai, Oliviero Toscani crea una pioggia di preservativi colorati, come un potente affresco contemporaneo che ci mostra il sesso in un’ottica sicura e gioiosa.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Stazzema – 2004

    La strage a opera nazista di Sant’Anna di Stazzema è una delle pagine più buie della storia del nostro Paese: Oliviero Toscani la racconta con le fotografie e la voce di chi c'era, di chi l'ha visto e vissuto. Ne è nato un volume dal titolo “I bambini ricordano” uscito 60 anni dopo la strage, con i volti e le testimonianze di chi allora era bambino.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • Arabo e Israeliano – 2007 Oliviero Toscani
    550,001.500,00

    Arabo e Israeliano – 2007

    La fotografia è il mezzo di comunicazione contemporaneo più potente e può tutto, persino giocare con uno dei contrasti più marcati della storia, unendo ebrei e arabi in un costruttivo confronto anche generazionale. Guardandosi negli occhi.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Beth Ditto – 2009

    Beth Ditto è stata paladina dei diritti LGBT e allora leader del gruppo musicale Gossip. Questa fotografia è diventata una copertina della rivista Rolling Stone Italia nel 2009.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • Famiglia reale 2015 Oliviero Toscani
    550,001.500,00

    Famiglia Reale – 2015

    Per il marchio Roleski Oliviero Toscani supera i confini e fonda la Libera Real Repubblica di Roleski, che non ha leggi, ma ha un proprio inno che parla di democrazia, amore e libertà. Qui si può vedere un membro della “famiglia reale”, molto distante dal concetto di nobiltà che può venire in mente a tutti.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Patti Smith – 1973

    In questa foto una giovanissima Patti Smith, ancora sconosciuta e appena arrivata a New York. Oliviero Toscani la incontra, individua subito in questa fresca ragazzina un grande talento e la fotografa nel suo studio a New York.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Cimitero di guerra – 1991

    Con questa fotografia Oliviero Toscani parla della morte e dell’assurdità della guerra senza far vedere una goccia di sangue. Siamo nel 1991, l’anno della prima guerra del Golfo.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Jesus Jeans – 1973

    Oliviero Toscani realizza una campagna per Jesus Jeans in cui nel connubio slogan-immagine c’è l’intenzione di schernire il tabù religioso, dogmatico e antico che il denim ha l’obbligo di combattere. Parte immediatamente un’operazione di condanna e la magistratura ordina la rimozione dei manifesti. Solo Pier Paolo Pasolini sulla prima pagina del Corriere della Sera si schiera a favore e ne prende le difese.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Muhammad Ali – 1974

    Muhammad Ali fotografato nel suo campo di allenamento in Pennsylvania mentre si prepara per lo storico incontro con George Foreman.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Manette – 1989

    A proposito di convenzioni, il nostro pregiudizio ci porterà a chiederci, senza poterlo sapere, chi è il criminale e chi il poliziotto a cui appartengono quelle due mani ammanettate tra loro. Questa fotografia venne utilizzata per una campagna di United Colors of Benetton.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Le Bambole – 1973

    In occasione del Salone del Mobile di Milano, Oliviero Toscani realizza per B&B la prima fotografia che rappresenta il Made in Italy, dove coniuga design e moda. Questa fotografia aprirà un nuovo linguaggio della comunicazione.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    New York – 1965

    Per la sua tesi alla Kunstgewerbeschule, Oliviero Toscani sviluppa un progetto sul materiale plastico. Questa foto, realizzata a New York, fa parte di quel lavoro sperimentale.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    HIV – 1990

    Oliviero Toscani ha il coraggio, per primo, di parlare pubblicamente di HIV. Un tema sociale di grande attualità, ma all’epoca poco dibattuto.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Contadina – 1977

    Oliviero Toscani è sempre stato affascinato da Mike Disfarmer, che per primo, a inizio '900, fotografò i contadini americani, su un fondo bianco, sfruttando la luce naturale proveniente da nord. Questa contadina di Casale Marittimo è fotografata da Toscani seguendo l’insegnamento di quello che considera uno dei suoi Maestri. È l’inizio di un percorso che porterà Toscani ad indagare la condizione umana attraverso i ritratti.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • 550,001.500,00

    Lou Reed – 1974

    Oliviero Toscani frequenta i locali più all’avanguardia di New York, tra cui Max’s Kansas City, punto d'incontro storico per musicisti, poeti, artisti tra gli anni Sessanta e Settanta. Qui conosce Lou Reed, e gli fa una serie di ritratti.  Successivamente saranno utilizzati da RCA per la copertina del disco Lou Reed Live.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • peperoni Oliviero Toscani
    550,001.500,00

    Peperoni – 2014

    Oliviero Toscani si è formato alla Kunstgewerbe Schule di Zurigo, nata come eredità del Bauhaus: all’accademia Toscani studia in particolare la teoria del colore di Johannes Itten e anche nelle fotografie apparentemente più semplici, come due peperoni, troviamo uno studio della scala cromatica.
    550,001.500,00
    550,001.500,00
  • Famiglia e colori – 1990 foto di Oliviero Toscani
    550,001.500,00

    Famiglia e colori – 1990

    La fotografia di Oliviero Toscani anticipa i tempi e ci suggerisce ancora una volta che lo stereotipo di famiglia che la società di massa vuole imporre è ormai superato: il sesso e la razza non sono più un discrimine.
    550,001.500,00
    550,001.500,00

Resta aggiornato